Chi ha la precedenza in montagna

Le strade in pendenza sono spesso molto strette, quindi uno dei due deve accostare o effettuare la retromarcia per raggiungere un punto più largo o una piazzola laterale. Chi ha la precedenza in montagna?

  • la precedenza è di chi sale
  • ma se chi procede in salita ha una piazzola nelle vicinanze, deve cedere il passo

Quando è necessaria la retromarcia, essa va fatta da chi scende, ma se dalle condizioni concrete risulta molto più agevole per chi sta salendo, sarà lui ad effettuarla e a dare la precedenza, specialmente se si trova vicino ad una piazzola.

Quando si incrociano veicoli di categorie diverse bisogna seguire le seguenti disposizioni:

  1. I complessi di veicoli (motrice + rimorchio) hanno la precedenza su tutti
  2. I veicoli sopra le 3,5 tonnellate hanno la precedenza su quelli al di sotto delle 3,5 t
  3. Gli autobus hanno la precedenza sugli autocarri

Se si incrociano due veicoli della stessa categoria si applicano le regole generali descritte sopra.

Si noti come concretamente possono verificarsi infinite situazioni diverse, quindi riportare il tutto a qualche principio generale risulta difficile. La cosa da tenere sempre presente è che, oltre a queste regole generali, in caso di incidente viene valutata anche la prudenza adottata da entrambi i conducenti al fine di valutare eventuali responsabilità.

Precedenza in montagna – sintesi

Incrociando un veicolo in un tratto stretto di una strada di montagna, potremmo schematicamente ragionare così:

  1. Devo evitare qualsiasi pericolo, quindi rallento adeguatamente e sono pronto a fermarmi
  2. Precedenza a chi sale
  3. Sto salendo e ho una piazzola vicina: la uso
  4. Se si deve fare la retromarcia ed è più agevole per chi sale, sarà quest’ultimo a farla
  5. Incontro un veicolo di categoria diversa dalla mia: rispetto la gerarchia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.