Come si fanno le rotonde

Sono ormai sempre più numerose, soprattutto in città e contribuisco a smaltire più velocemente volumi di traffico elevati, ma come funzionano? Ecco una circolare Ministeriale del 2017 che spiega come si fanno le rotonde.

Come si fanno le rotonde ad una corsia

Chi deve prendere la prima uscita sulla destra deve azionare la freccia di destra ancora prima di entrare in rotatoria e tenerla fino a che non ha completato la manovra di uscita.

Chi vuole proseguire dritto deve azionare l’indicatore di direzione destro subito dopo aver superato il braccio d’uscita precedente a quello che dovrà imboccare. Non è necessaria la freccia sinistra.

Chi prende la terza uscita entra senza azionare alcuna freccia e utilizza quella destra solamente dopo aver superato la seconda uscita.

Non è consentito “stringere” verso il centro della rotonda se la corsia è larga: dobbiamo sempre stare il più possibile vicini al margine destro della carreggiata.

Come si fanno le rotonde a più corsie

Chi esce alla prima a destra, deve azionare la freccia ancor prima di entrare in rotonda (tenendola fino alla completa uscita) e restare sempre sulla corsia esterna.

Chi prosegue dritto, tiene la corsia esterna e aziona la freccia di destra dopo aver passato la penultima uscita: non è necessaria la freccia sinistra.

Se c’è traffico intenso si può scegliere quale corsia utilizzare, ricordando di spostarsi con conveniente anticipo all’esterno, dando le dovute precedenze.

Se invece il traffico prosegue anche all’interno della rotonda con altri veicoli che fanno lo stesso percorso nostro, dobbiamo seguire tale corrente veicolare e utilizzare la freccia di destra per uscire.

Come si fanno le rotonde corsie e frecce
Come si fanno le rotonde a più corsie

Chi prende la terza uscita deve utilizzare la corsia di sinistra del ramo d’accesso e azionare la freccia sinistra; continuare all’interno dell’anello e azionare la freccia destra dopo aver passato la penultima uscita e spostarsi sulla corsia esterna dando le dovute precedenze.

Se il traffico intenso impedisce l’utilizzo della corsia di sinistra, si può comunque occupare quella esterna e mettere la freccia destra subito dopo aver superato il braccio d’uscita precedente a quello che si dovrà imboccare.

Ci raccomandiamo di seguire le regole del Codice su come si fanno le rotonde al fine di evitare situazioni di pericolo!

Precedenze in rotonda

Le precedenze in rotonda dipendono dai segnali che troviamo nel ramo di immissione:

  • dare precedenza + rotatoria: precedenza a chi è dentro
  • solo segnale blu di rotatoria: precedenza a chi deve entrare (caso ormai raro)

Chi circola nella corsia interna deve dare la precedenza a chi si trova in quella esterna.

Continua la lettura con l’articolo sulle regole di precedenza all’incrocio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.