Distanza di sicurezza in autostrada

La distanza di sicurezza va tenuta da chi abbiamo davanti per evitare di tamponarlo, in qualsiasi situazione. La giusta distanza di sicurezza in autostrada:

  • dipende principalmente dalla velocità
  • va aumentata quando l’asfalto è bagnato
  • va aumentata quando il veicolo non è in perfette condizioni
  • dipende anche dal peso del veicolo

Distanza di sicurezza in autostrada

Le autostrade, essendo percorse ad alta velocità, richiedono degli accorgimenti ben precisi che spesso però non vengono rispettati.

Uno dei comportamenti più rischiosi, ma anche più frequenti, è di stare troppo attaccati a quello davanti.

Anche se delle frenate improvvise sono poco probabili, non dobbiamo affidarci alla buona sorte per evitare incidenti.

Ci basti pensare che in un secondo, un’auto a 130 km/h percorre all’incirca 40 metri!

Consideriamo inoltre che, se i nostri riflessi sono buoni (non siamo quindi eccessivamente stanchi o distratti), il tempo che passa dalla percezione del pericolo all’effettiva frenata (= sposto il piede sul pedale del freno) è di circa 1 secondo.

La distanza di sicurezza accettabile quando viaggiamo in autostrada ad una velocità fra i 110 e i 130 km/h dovrebbe essere di almeno 50 metri.

Tale distanza ci permette di rallentare gradualmente (cosa che ci fa stare tranquilli da eventuali tamponamenti di chi abbiamo dietro) evitando di tamponare quello davanti.

È sempre bene aumentare questi 50 metri se l’asfalto è bagnato (mediamente l’aderenza cala del 40%), oppure se i freni e gli pneumatici non sono più molto efficienti.

Ti ricordiamo che se dal mancato rispetto della distanza di sicurezza derivano incidenti gravi (cosa molto probabile in autostrada), si rischia la sospensione della patente!

Per maggiori informazioni, ecco a te la multa per mancata distanza di sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.