Divieto di sosta e fermata

Vi sono dei casi specifici in cui non possiamo fermarci nemmeno per un solo attimo in quanto potremmo creare pericolo per la circolazione. Il divieto di sosta e fermata vale su:

  • Cartello divieto di fermata e di sosta fino al successivo incrocio o cartello di fine
  • Curve e dossi: fuori dai centri abitati e nelle urbane di scorrimento anche in prossimità
  • Incroci: fuori dai centri abitati anche in prossimità e, nei centri abitati, a meno di 5 metri
  • Segnali stradali semaforici e verticali in modo da impedirne la vista
  • Corsie di canalizzazione e sopra la segnaletica orizzontale di preselezione degli incroci
  • Attraversamenti pedonali e ciclabili
  • Piste ciclabili e relativi sbocchi
  • Sottovia e sotto i ponti, porte, portici, fornici e sovrappassi, salvo diversa segnalazione
  • Gallerie, anche se illuminate
  • Passaggi a livello e binari ferroviari e tramviari e talmente vicino ad essi da ostacolare il normale transito
  • Sui marciapiedi, salvo diversa segnalazione
  • Nelle carreggiate, rampe e svincoli delle autostrade ed extraurbane principali (quindi anche nelle corsie di accelerazione e decelerazione)
  • Negli spazi riservati ai veicoli elettrici in ricarica (in vigore dal 14/01/2017)

“In prossimità” significa nell’area prima e dopo una situazione specifica. Ad esempio, in prossimità di un incrocio vuol dire nella zona che precede e che segue l’area di intersezione. Il CDS non stabilisce una quantità minima in metri di questa “zona in prossimità”. Potremmo dire che deve essere una distanza tale che la sosta o la fermata non creino pericolo o intralcio alla circolazione.

E’ quindi compito del conducente valutare, nella situazione concreta, la giusta distanza da tenere per poter sostare o fermarsi.

Cartello divieto di fermata e di sosta

Il cartello di divieto di fermata e di sosta (comunemente chiamato divieto di fermata) vale 24 ore su 24 sia dentro che fuori i centri abitati. È sempre permessa la rimozione forzata del veicolo.

Divieto di sosta e fermata cartello
Divieto di sosta e fermata

Il solo cartello divieto di sosta non comporta il divieto di fermata.

Altre considerazioni sulla sosta e la fermata

Anche se concretamente la fermata e la sosta non costituiscono pericolo o intralcio alla circolazione, le sanzioni vengono comunque applicate in caso di violazione delle norme appena descritte.

Non è quindi necessario che il pericolo o il disagio si verifichi per poter autorizzare un agente ad intervenire.

Oltre alla sanzione pecuniaria ed eventuale sottrazione punti, può essere disposta la rimozione del veicolo se esso crea pericolo o intralcio alla circolazione; in alternativa può essere disposto il blocco, anche previo spostamento in zona più sicura.

Continua la lettura con i casi di divieto di sosta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.