Guida in stato di ebbrezza incidente

Mettersi alla guida dopo aver assunto alcol è vietato quando il tasso alcolemico (TA) è superiore a 0,5 g/l. Provocare un incidente è un’aggravante che rende le multe ancora più pesanti. Le sanzioni per guida in stato di ebbrezza incidente dipendono dal TA rilevato:

  • 0 – 0,5 g/l: nessuna sanzione correlata all’aver bevuto alcolici
  • 0,5 – 0,8 g/l: multa € 1088 – 4348 + 10 punti + sospensione 6 – 12 mesi + fermo veicolo 180 giorni
  • 0,8 – 1,5 g/l: ammenda € 1600 – 6400 + 10 punti + sospensione 1 – 2 anni + arresto fino a 12 mesi + fermo veicolo 180 giorni
  • più di 1,5 g/l: ammenda € 3000 – 12000 + arresto 1 – 2 anni + confisca veicolo + revoca patente
  • Rifiuto dell’accertamento: ammenda € 1500 – 6000 + 10 punti + sospensione 6 mesi – 2 anni + arresto 6 – 12 mesi + confisca veicolo + revoca patente se recidivo

Quando il TA è maggiore di 0,8 g/l e la violazione è notturna (nella fascia oraria 22 – 7), la multa è aumentata di 1/3.

Ricordiamo che l’aggravante dell’incidente (che rende le sanzioni più pesanti) entra in gioco quando il conducente lo ha provocato, cioè ne è responsabile.

Guida in stato di ebbrezza incidente

Il TA viene rilevato con l’etilometro (solitamente dagli agenti a bordo strada), oppure tramite analisi del sangue possibili solo quando il conducente è rimasto coinvolto in un incidente e ha bisogno di cure mediche.

Lo stato di ebbrezza con TA inferiore a 0,8 g/l è una violazione amministrativa (meno grave), mentre quando è superiore a 0,8 g/l la violazione è penale, quindi si commette un reato.

Quando il veicolo non appartiene al conducente il fermo e la confisca NON si possono applicare. In caso di confisca non attuabile, la sospensione della patente è raddoppiata.

Se guidiamo ciclomotori o motoveicoli, la confisca si applica già per TA > 0,8 g/l.

La revoca della patente (TA > 1,5 g/l o rifiuto dell’accertamento) comporta la sua cancellazione, per cui il titolare si trova nella stessa condizione di chi non l’ha mai presa.

Per riottenerla è necessario superare nuovamente gli esami di teoria e pratica e, per i primi 3 anni, si è di nuovo neopatentati.

Per il nuovo conseguimento, devono passare almeno 3 anni.

Neopatentati e guida di mezzi pesanti

Particolari categorie di conducenti NON possono assumere alcol prima della guida. Hanno un TA consentito pari a zero:

  • minori di 21 anni
  • neopatentati per i primi 3 anni
  • autisti alla guida di NCC e TAXI
  • conducenti di veicoli (compresi rimorchi) di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate
  • conducenti di camion, autobus e autosnodati (anche con eventuali rimorchi)

Questi soggetti, data la loro poca esperienza o il tipo di veicolo che stanno guidando, sono soggetti a sanzioni più gravi rispetto ai “conducenti normali”.

In più, essendoci anche l’aggravante dell’incidente, le conseguenze sono ancora più pesanti:

  • 0 – 0,5 g/l: multa € 336 – 1358 + 10 punti
  • 0,5 – 0,8 g/l: multa € 1450 – 5797 + 20 punti + sospensione 8 – 16 mesi + fermo veicolo 180 giorni
  • 0,8 – 1,5 g/l: ammenda € 2133 – 9600 + 20 punti + sospensione 16 – 36 mesi + arresto fino a 18 mesi + fermo veicolo 180 giorni
  • più di 1,5 g/l: ammenda € 4000 – 18000 + arresto 16 – 36 mesi + confisca veicolo + revoca patente
  • Rifiuto dell’accertamento:ammenda € 2000 – 9000 + sospensione 6 mesi – 2 anni + arresto 8 – 18 mesi + confisca veicolo + revoca patente se recidivo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.