Limiti di velocità con la patente A

limiti di velocità con la patente A sono identici per le moto di qualsiasi cilindrata:

  • 50 km/h nei centri abitati
  • 90 km/h nelle extraurbane secondarie
  • 110 km/h nelle extraurbane principali
  • 130 km/h nelle autostrade

Indipendentemente dalla patente posseduta (A1, A2 oppure A) i limiti di velocità sono sempre gli stessi. Ricorda che alcune moto non hanno accesso nelle autostrade ed extraurbane principali!

I ciclomotori invece, hanno limite massimo di velocità pari a 45 km/h dentro e fuori i centri abitati.

Come sicuramente già sai, con una patente di categoria A si possono guidare anche le macchine agricole di dimensioni più piccole. Per tali veicoli il limite di velocità massimo è di 40 km/h sia dentro che fuori i centri abitati.

La velocità contestata dagli agenti quando viene rilevato un eccesso di velocità è al netto della tolleranza del 5% e comunque non inferiore a 5 km/h. Ciò significa che se si viaggia a 70 km/h la velocità contestata nel verbale è di 65 km/h in quanto il 5% di 70 è 3,5 (valore inferiore a 5).

Per sapere che cosa ti può succedere se vai troppo forte, leggi il nostro articolo sulle sanzioni per eccesso di velocità.

Quali moto possono andare in autostrada?

Limiti di velocità con la patente A divieti autostrada
Moto vietate in autostrada

La circolazione nelle autostrade e nelle strade extraurbane principali (le cosiddette superstrade, per intenderci) è permessa solamente ai motocicli di cilindrata superiore a 150 cc e alle motocarrozzette (i sidecar) di cilindrata superiore a 250 cc. Per i veicoli che non rientrano in tali fasce, ovviamente, valgono i limiti previsti per i centri abitati e per le extraurbane secondarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.